IN EVIDENZA
Tel. 030.399133 - Email: info@ancebrescia.it
22.10.2001 - modulistica

CONTRATTO D’APPALTO PER LAVORI A MISURA DI MODESTA ENTITÀ

Collegio dei costruttori edili di Brescia e provincia

 

 

Associazione bresciana della proprietà edilizia

U.P.P.I. – Unione piccoli proprietari immobiliari –

ANACI – Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari

A.B.A.B.I. – Associazione amministratori beni immobili –

CONTRATTO D’APPALTO PER LAVORI A MISURA DI MODESTA ENTITÀ

1 – Designazione dei contraenti e assunzione dell’appalto

2 – Disciplina dell’appalto

3 – Importo presunto dell’appalto

4 – Direttore dei Lavori

5 – Direttore del Cantiere

6 – Coordinatore in materia di sicurezza e di salute

7 – Registrazione – Norme di rinvio

CAPITOLATO D’APPALTO

1 – Oggetto dell’appalto

2 – Forma e principali dimensioni delle opere da costruire

3 – Direzione lavori

4 – Cessione e subappalto

5 – Materiali

6 – Ordine da tenersi nell’andamento dei lavori

7 – Varianti durante l’esecuzione dei lavori

8 – Tempo per l’ultimazione dei lavori. Penale per ritardo

9 – Pagamenti in acconto

10 – Consegna delle opere

11 – Rata di saldo

12 – Oneri speciali a carico dell’Appaltatore

13 – Invariabilità dei prezzi

14 – Risoluzione delle controversie

CONTRATTO D’APPALTO PER LAVORI A MISURA

DI MODESTA ENTITA’

1 – Designazione dei contraenti e assunzione dell’appalto

Tra. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . codice fiscale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . residente in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ., che sarà d’ora in avanti qualificato come Committente,   e il Sig. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  residente in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . nella sua qualifica di . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  dell’impresa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . partita iva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ., d’ora in avanti designato quale Appaltatore, si conviene che il primo affida al secondo, che dichiara di assumerlo, l’appalto per l’esecuzione dei lavori di . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ad uso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . in conformità del progetto redatto da . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  approvato dal Sindaco del Comune di . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  con . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . in data . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ..

 

2 – Disciplina dell’appalto

L’appalto è disciplinato principalmente dalle norme convenute col presente Contratto e, in ordine di prevalenza, dalle disposizioni di cui agli allegati Capitolato d’appalto, Elenco prezzi e/o Computo metrico estimativo e tavole grafiche allegate al progetto approvato di cui all’art. 1, che costituiscono parte integrante del Contratto.

Per eventuali nuove opere che si rendessero necessarie, non ricomprese nell’elenco prezzi, verranno utilizzate le voci ed i relativi prezzi rinvenibili nell’ultimo Prezziario delle opere edili di Brescia pubblicato anteriormente alla sottoscrizione del presente contratto.

 

3 – Importo presunto dell’appalto

L’importo presunto complessivo dell’appalto è di £. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .(diconsi lire . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .).

Tale importo non vincola il risultato finale della liquidazione, in quanto le opere sono appaltate a misura.

4 – Direttore dei Lavori

Il Committente dichiara di aver affidato la direzione dei lavori a. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . residente in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . iscritto nell’Albo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . di . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Il Direttore dei Lavori, ai fini dell’incarico ricevuto, elegge domicilio in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ..

5 – Direttore del Cantiere

L’appaltatore affida la direzione del cantiere a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . residente in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ..

6 – Coordinatore in materia di sicurezza e di salute

Il committente ha assolto l’obbligo previsto dall’art. 3 del Decreto Legislativo 494/96, come modificato dal Decreto Legislativo 528/99, designando quale coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione dell’opera, nonché in fase esecutiva, il sig.  . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ., in possesso dei requisiti previsti dalle citate norme.

 

7 – Registrazione – Norme di rinvio

La registrazione del presente contratto, prevista nel solo caso d’uso ed a tassa fissa, sarà a spese e cura della parte che la richiede.

Per quanto non esplicitamente disposto nel presente contratto si applicano le norme del Codice civile.

CAPITOLATO D’APPALTO

1 – Oggetto dell’appalto

L’appalto ha per oggetto l’esecuzione di tutte le opere e provviste occorrenti per:

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . escluse le seguenti opere e forniture:

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Per le opere escluse dall’appalto l’appaltatore eseguirà le assistenze alla posa e/o le pose in opera. Tali prestazioni verranno compensate secondo quanto stabilito nell’elenco prezzi.

Eventuali lavori in economia dovranno essere ordinati e controfirmati dal Direttore dei Lavori.

2 – Forma e principali dimensioni delle opere da costruire

La forma, il tracciato e le dimensioni delle opere oggetto dell’appalto risultano di massima dai disegni del progetto di cui all’articolo 1 del Contratto, secondo le indicazioni di dettaglio che saranno di volta in volta impartite dal Direttore dei Lavori. L’impresa non potrà introdurre di sua iniziativa alcuna variazione alle opere senza aver ottenuto la preventiva autorizzazione del Direttore dei lavori.

3 – Direzione lavori

Il Committente riconosce fin d’ora al Direttore dei Lavori da lui nominato la potestà di verifica e di liquidazione della contabilità dei lavori, con impegno di rato e valido. Il direttore dei lavori è tenuto:

– a fornire tempestivamente all’appaltatore, in corso lavori ed anche in relazione alle richieste avanzate dall’appaltatore, gli elementi particolari del progetto necessari al regolare ed ordinato andamento dei lavori;

– a coordinare, con l’avanzamento delle opere comprese nel presente contratto, la consegna e la posa in opera delle forniture e l’installazione degli impianti affidati direttamente dal committente ad altre ditte, previsti dal presente contratto;

– a procedere tempestivamente, in contradditorio con l’appaltatore, alla misurazione delle opere, alla redazione della contabilità e degli stati di avanzamento, alla formulazione degli eventuali nuovi prezzi, nonchè al conto finale;

–         a redigere relazione sulle eventuali riserve proposte dall’appaltatore, con proposta di liquidazione.

4 – Cessione e subappalto

L’appaltatore non può cedere ad altri il contratto sotto pena della sua risoluzione e del risarcimento dei danni a favore del committente.

Sono invece consentiti i subappalti di singole opere e prestazioni.

L’appaltatore rimane comunque responsabile, nei confronti del committente, dell’opera e delle prestazioni subappaltate come dell’opera e prestazioni proprie.

5 – Materiali

I materiali in genere occorrenti per la costruzione delle opere proverranno da quelle località e dai fornitori che l’Appaltatore riterrà di sua convenienza purchè rispondano ai requisiti e alle norme vigenti, siano dotati di certificazione di qualità, ove il progetto lo richieda. Per i lavori di impermeabilizzazione potranno essere utilizzati solo materiali coperti da polizza assicurativa del produttore.

6 – Ordine da tenersi nell’andamento dei lavori

In genere l’Appaltatore avrà facoltà di sviluppare i lavori nel modo che crederà più conveniente per darli perfettamente compiuti nel termine contrattuale, purchè il modo prescelto non riesca pregiudizievole alla buona riuscita delle opere, agli interessi del Committente ed alle esigenze relative alle forniture escluse dall’appalto. A tale scopo l’Appaltatore fornirà prima dell’inizio dei lavori il programma temporale degli stessi, concordando con la Direzione Lavori il programma di consegna delle eventuali forniture scorporate.

7 – Varianti durante l’esecuzione dei lavori

Sarà sempre in facoltà della Direzione dei Lavori di apportare tempestivamente alle opere da eseguire quelle variazioni di tracciato, di forma e di dimensioni, di genere di lavoro e di esecuzione, che fossero necessarie, senza che per siffatte variazioni l’Appaltatore possa pretendere altro compenso oltre quello dei prezzi di contratto applicati ai relativi lavori regolarmente eseguiti, sempre che le varianti non comportino modifiche sostanziali all’essenza ed economia del contratto, o maggiori oneri, e siano contenute nel limite del quinto dell’importo contrattuale. Oltre tale limite l’appaltatore può recedere dal contratto, fatto salvo il diritto al pagamento di quanto già eseguito.

Nel caso di aumento dell’importo dei lavori si stabilisce un nuovo termine proporzionale per l’ultimazione dei medesimi.

8 – Tempo per l’ultimazione dei lavori. Penale per ritardo

Il tempo utile per dare compiuti i lavori di cui trattasi, viene stabilito in giorni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .( . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ) naturali e consecutivi a decorrere dalla data di consegna dei lavori che deve avvenire entro e non oltre 45 giorni calendari dalla sottoscrizione del contratto. A tal fine il Committente notificherà, anche mediante lettera raccomandata, all’Appaltatore il giorno, l’ora  ed il luogo ove procedrà alla consegna dei lavori.

Nel caso la consegna non avvenga per colpa dell’Appaltatore o del Committente, anche dopo la fissazione di un secondo termine non inferiore alla settimana indicato dalla parte più diligente, la stessa ha diritto alla risoluzione del contratto ed al risarcimento del relativo danno.

Sono ammesse sospensioni dei lavori per avversità climatiche che non consentano di proseguire i lavori a regola d’arte o per cause di forza maggiore da accertare con la Direzione Lavori; i giorni per tali sospensioni vengono aggiunti al tempo utile.

Qualora la durata delle varie sospensioni per cause non imputabili nè all’appaltatore, nè al committente, superasse per durata un quarto del tempo utile per dare i lavori compiuti, l’appaltatore potrà chiedere lo sciolglimento del contratto senza riconoscimento di indennità specifiche.

Eventuali proroghe dovranno essere concordate tra le parti nel corso dei lavori.

Nel caso l’appaltatore sospendesse senza giustificato motivo i lavori, o li rallentasse, in modo tale da pregiudicare la realizzazione dell’opera, il committente ha il diritto di dichiarare, con le formalità di legge, la risoluzione del contratto con la facoltà di far proseguire i lavori da altre imprese, salvo ogni ragione di danno.

In caso di ritardo nell’esecuzione dei lavori, imputabile all’appaltatore, verrà applicata, in sede di liquidazione finale, una penale pari a £. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  ( . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ) per ogni giorno di ritardo, comprensiva di ogni ulteriore danno eventualmente derivante al Committente per il ritardo. L’appaltatore dovrà comunicare alla Direzione Lavori entro 10 giorni la data di ultimazione dei lavori.

9 – Pagamenti in acconto

L’appaltatore avrà diritto a pagamenti in acconto ogni qualvolta il suo credito liquido, raggiungerà la somma di £. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . (Lire . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .) e la relativa liquidazione avverrà nel termine di 30 giorni dal maturare del credito.

Sul credito di cui sopra verrà applicata una ritenuta di garanzia pari al 5% del suo importo. E’ in facoltà del Committente concedere all’Appaltatore di sostituire la ritenuta di garanzia con una polizza fidejiussoria, il cui costo sarà a carico dell’Appaltatore stesso.

Qualora il pagamento venga in tutto od in parte ritardato oltre i 15 giorni dopo il termine sopra ricordato, matureranno gli interessi legali, comprensivi del risarcimento del danno ai sensi dell’art.1224, 2° comma del C.C..

E’ nella facoltà dell’Appaltatore, nel caso di ulteriore ritardo nel pagamento di altri 15 giorni, previa diffida a mezzo raccomandata, di sospendere la prosecuzione dei lavori a norma dell’art.1460 del C.C., ovvero, qualora il ritardo complessivo dal diritto al pagamento in acconto superasse i 90 giorni complessivi,  di recedere dal contratto, fatto salvo in ogni caso il risarcimento dei danni, la liquidazione di quanto eseguito ed il mancato guadagno.

La cessione del credito dell’appaltatore deve essere autorizzata dal committente.

10 – Consegna delle opere

Entro e non oltre 30 giorni consecutivi decorrenti dalla comunicazione di ultimazione dei lavori effettuata dall’Appaltatore, il Committente, o per esso il Direttore dei lavori, eseguirà la verifica delle opere e ne dichiarerà il risultato. L’Appaltatore dovrà collaborare fornendo a sue spese operai e mezzi eventualmente necessari, presenziando anche alla verifica, rimanendo nel frattempo tenuto alla custodia normale dell’opera.

Nel caso in cui il Committente tralasci, entro il termine sopra indicato, di procedere alla verifica, ovvero di comunicarne  i risultati, ovvero riceva senza riserve la consegna dell’opera, questa si considera accettata.

Se dalla verifica emergono vizi o difformità riconosciuti dall’Appaltatore, questi provvederà ad eliminarli a proprie spese  e nel tempo strettamente necessario.

Se essi invece non vengono accettati dall’Appaltatore la decisione sarà demandata al Collegio Arbitrale di cui all’art.14.

Qualora il committente, per proprie esigenze, richiedesse prima della ultimazione dell’opera, consegna parziale dell’opera stessa, l’appaltatore avrà diritto a richiedere preventivamente un verbale di accettazione di quanto consegnato.

Per la parte di opera oggetto di consegna parziale  preventiva il committente non potrà avanzare riserve in occasione della consegna definitiva delle opere.

 

11 – Rata di saldo

Nel termine di 60 giorni dall’ultimazione dei lavori, verrà compilato lo Stato Finale, contabilizzando tutte le opere eseguite ed ogni spettanza dell’impresa.

L’ammontare risultante, dedotti gli acconti versati in corso d’opera e comprensivo delle ritenute di garanzia, dovrà essere pagato entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori. In caso di ritardo nel pagamento decorreranno a favore dell’Appaltatore gli interessi di cui all’art.9.

Nel caso in cui insorgano contestazioni sull’ammontare dello Stato Finale, il Committente dovrà pagare entro il termine di cui sopra la quota parte della rata di saldo dovuta secondo i conteggi del Direttore dei Lavori, e la decisione sulla differenza sarà demandata al Collegio Arbitrale di cui all’art.14.

12 – Oneri speciali a carico dell’Appaltatore

L’Appaltatore oltre a tutto quanto occorre per dare i lavori completi in sito e costruiti a perfetta regola d’arte, resta sempre responsabile dei danni che per fatto proprio o dei suoi incaricati venissero, in conseguenza dei lavori, arrecati alle proprietà di terzi ed alle persone rendendo in tutti i casi il Committente ed il Direttore dei Lavori sollevati ed indenni da ogni responsabilità.

Ha inoltre i seguenti obblighi:

a) provvedere al conseguimento dei permessi di scarico e di occupazione del suolo pubblico, e sostenere i relativi oneri, durante il periodo contrattualmente previsto per l’esecuzione dei lavori;

b) fornire quanto occorre per i tracciamenti, i rilievi, le misurazioni necessarie alle operazioni di consegna e verifica dei lavori compresa la spesa per il personale e gli strumenti;

c) custodire tutte le opere eseguite, fino alla consegna al Committente dell’intera opera;

d) sostenere le spese occorrenti per eseguire tutte quelle prove di resistenza sui materiali impiegati che la Direzione dei Lavori credesse opportuno far eseguire nei limiti delle disposizioni di legge;

e) apporre nel cantiere un cartello con le indicazioni prescritte dal direttore dei lavori;

f) fornire quanto occorre per la prova di carico delle strutture in cemento armato;

g) produrre, ove previste, le dichiarazioni di conformità per lavori inerenti gli impianti di cui alla legge n. 46/90 (elettrico, idraulico, del gas, ..);

h) fornire all’utente, prima dello svincolo della rata di saldo, un libretto di istruzioni, uso e manutenzione, dei lavori e degli impianti eseguiti, completo se necessario di elaborati grafici, nonché copia della polizza assicurativa dei prodotti di impermeabilizzazione prevista al precedente punto “5 – Materiali”;

i) applicare ai lavoratori dipendenti le condizioni normative e retributive risultanti dai contratti collettivi di lavoro vigenti nelle località e nei tempi in cui si svolgono i lavori;

l) osservare le norme e prescrizioni dei contratti collettivi, delle leggi e dei regolamenti sulla tutela, protezione, assicurazione ed assistenza dei lavoratori;

m) adempiere agli obblighi previdenziali per i dipendenti, nochè quelli attinenti il tema della sicurezza e l’igiene del lavoro; a richiesta del committente l’appaltatore si impegna a presentare la documentazione di regolarità contributiva e di rispetto della normativa sulla sicurezza, relativa al periodo di svolgimento dei lavori eseguiti, prima della liquidazione dello stato finale;

n) fornire al committente la dichiarazione, resa con firma autentica, in relazione ai lavori oggetto del presente contratto, attestante che “nell’esecuzione dello specifico intervento presso l’unità immbobiliare sono rispettate le norme in materia di tutela della salute e della sicurezza sul luogo del lavoro e nel cantiere, e che, con riferimento agli operai utilizzati dalla scrivente ditta durante l’esecuzione dei lavori nella unità immobiliare interessata, non vi sono violazioni delle obbligazioni contributive accertate dagli organi competenti e comunicate alla Direzione regionale delle Entrate territorialmente competente”.

In tale dichiarazione la ditta deve inoltre attestare che “si impegna altresì a sollevare il committente da ogni danno gli dovesse derivare, anche per la perdita di agevolazioni fiscali, in caso di irregolarità degli impegni sopra citati”;

o) effettuare gli allacciamenti tecnologici, e sostenere le relative spese di utilizzo, necessari per la gestione del cantiere e l’esecuzione delle opere.

p) provvedere alla stipula di idonee polizze per responsabilità civile verso i prestatori di lavoro (R.C.O.) e per responsabilità civile verso terzi (R.C.T.) con massimale non inferiori a . . . . . . . . miliardi di lire per sinistro e a . . . . . . . . miliardi di lire per persona; copia delle polizze dovrà essere fornita dall’appaltatore al Direttore dei Lavori se dallo stesso richiesta.

q) sottoscrivere a favore del Committente, tra le due forme di polizze assicurative sottodescritte, la polizza tipo. . . . . . . . :

–         tipo “A”, ossia polizza assicurativa decennale a copertura dei vizi o difetti gravi dell’immobile, ai sensi dell’articolo 1669 del codice civile.

–         Tipo “B”, ossia polizza assicurativa biennale a copertura delle difformità e dei vizi occulti, ai sensi dell’articolo 1667 del codice civile.

13 – Invariabilità dei prezzi

I prezzi unitari, indicati nell’allegato Elenco prezzi, diminuiti del ribasso contrattuale e sotto la piena osservanza delle condizioni su esposte, si intendono accettati dall’Appaltatore in base al progetto ed a calcoli di sua convenienza, a tutto suo rischio e quindi sono invariabili ed indipendenti da qualsiasi eventualità, con esclusione della revisione dei prezzi contrattuali in relazione alla variazione dei costi.

14 – Risoluzione delle controversie

Qualunque contestazione sorta tra le parti, e non composta amichevolmente, dovrà essere risolta con giudizio arbitrale.

Del giudizio verrà incaricato un collegio arbitrale, costituito, a richiesta di una delle parti, con domanda inoltrata con lettera raccomandata.

Il collegio sarà composto di tre arbitri dei quali due nominati dalle parti, uno per ciascuna.

Il terzo arbitro, che avrà funzioni di Presidente, verrà nominato di comune accordo dai primi due entro 10 giorni dalla loro nomina ed in caso di mancato accordo dal Presidente del Tribunale di Brescia.

Nel caso che una delle parti contraenti non provvedesse alla nomina del proprio arbitro, entro il termine di 20 giorni dalla richiesta dell’altra parte, vi provvederà, su istanza della parte interessata, il Presidente del Tribunale di Brescia, a norma dell’art.810 C.P.C..

Il collegio arbitrale emetterà giudizio inappellabile senza formalità di procedura e secondo equità, quale amichevole compositore. In ogni caso il Collegio arbitrale giudicherà anche in merito all’entità ed all’accollo delle spese di giudizio.

Letto, approvato e sottoscritto.

……………….., lì ……………………….

IL COMMITTENTE                                              L’APPALTATORE

…………………………….                                           ……………………………