IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
06.06.2002 - qualificazione

CONTRIBUTI CCIAA PER SISTEMI QUALITÀ ISO 9000 – 2002

CONTRIBUTI CCIAA PER SISTEMI QUALITA’ ISO 9000 – ANNO 2002 CONTRIBUTI CCIAA PER SISTEMI QUALITA’ ISO 9000 – ANNO 2002                                     
1. FINALITA’ 
La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Brescia, allo scopo di favorire lo sviluppo economico, sociale e produttivo della Provincia, stanzia un fondo di Euro 180.760,00 per contributi a favore delle imprese bresciane del settore artigiano per le spese sostenute per il servizio di consulenza per progetti relativi alla realizzazione di sistemi di qualità aziendale certificati in base alle norme UNI EN ISO 9001:2000 (VISION 2000).
2. ENTRATA IN VIGORE E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Il presente Regolamento entra in vigore dalla data del 13.4.2002 e, ai fini della presentazione delle domande di contributo, avrà durata fino al 31.12.2002.
3. BENEFICIARI
Possono beneficiare del contributo le imprese artigiane che:
– chiedano per la prima volta l’ottenimento della certificazione di qualità;
– abbiano sede legale ed operativa nella provincia di Brescia;
– siano iscritte all’Albo Imprese Artigiane;
– non abbiano pendenze con gli Enti previdenziali;
– siano in regola con il pagamento del diritto annuale camerale;
– non siano soggette  ad  amministrazione controllata, a  concordato preventivo o a fallimento;
– non abbiano già superato, alla data della domanda, il limite “De Minimis” stabilito con  Comunicazione della Commissione delle Comunità europee n. 96/C 68/06 del 6.3.1996 (secondo il quale l’importo massimo degli aiuti concessi da Amministrazioni Pubbliche è fissato in 100.000 ECU, ovvero 100.000,00 EURO su un periodo di 3 anni a decorrere dalla data del primo aiuto);
– non operino nei settori economici esclusi dalla disciplina comunitaria del regime “De Minimis”,  e pertanto soggetti a notifica secondo le norme della Comunità europea (agricoltura, siderurgia, industria del carbone, cantieristica navale, fibre sintetiche, industria automobilistica, pesca, trasporti).
4. CONTRIBUTO
Il  contributo, non cumulabile con quello dello Stato o di altri Enti pubblici, verrà erogato  nella misura del  30% del costo sostenuto (al netto di I.V.A.)  fino  ad  un  massimo  di   euro 2.066,00 per ogni impresa.
5. RICHIESTA DEL CONTRIBUTO
Le domande di contributo, compilate su appositi moduli da ritirarsi presso l’Ufficio Promozione Economica della Camera di Commercio, saranno esaminate ed accolte, sulla base della conformità delle stesse alle norme del presente Regolamento, nell’ordine cronologico di presentazione. In caso di invio tramite ufficio postale si considererà valida la data di spedizione della domanda.
Alle domande dovrà essere allegata la seguente documentazione:
– fattura/e quietanzata/e relative alle spese sostenute per il servizio di consulenza per progetti relativi alla realizzazione di sistemi di qualità aziendale certificati in base alle norme UNI EN ISO 9001:2000 (VISION 2000);
– Dichiarazione del consulente che la fattura quietanzata di cui al precedente punto è relativa ad un servizio di consulenza ai fini dell’ottenimento della certificazione in base alle norme UNI EN ISO 9001:2000 (VISION 2000);
– Dichiarazione del legale rappresentante della ditta attestante che l’impresa ha chiesto la certificazione per la prima volta;
– Dichiarazione ai fini dell’applicazione o meno della ritenuta di acconto prevista dall’art. 28, comma 2° – D.P.R. 29.9.1973, n. 600;
– dichiarazione del legale rappresentante del rispetto del limite “DE MINIMIS” di cui alla Comunicazione della Commissione delle Comunità europee n. 96/C del 6.3.1996 (secondo il quale l’importo massimo degli aiuti concessi da Amministrazioni Pubbliche è fissato in 100.000 ECU, ovvero 100.000,00 EURO su un periodo di 3 anni a decorrere dalla data del primo aiuto);
– fotocopia del documento d’identità del titolare o legale rappresentante, qualora la domanda non venga presentata personalmente.
Le domande incomplete della documentazione sopra menzionata non saranno accettate dall’Ufficio preposto al ritiro del modulo di richiesta di contributo.
Poiché l’iniziativa è a carattere incentivante, non saranno accolte le richieste di contributo relative a fatture datate antecedenti al 13.4.2002.
6. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE A CERTIFICAZIONE OTTENUTA
Le imprese artigiane entro e non oltre 24 mesi dalla data di richiesta del contributo camerale dovranno presentare, ai fini dell’erogazione del contributo, la documentazione attestante l’ottenimento della certificazione del Sistema di qualità aziendale in base alle norme UNI EN ISO 9001:2000 (Vision 2000). La conformità dei sistemi deve essere rilasciata da un Organismo di certificazione accreditato dal SINCERT o Organismo riconosciuto in sede EA (European Cooperation for Accreditation).
7. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO
Il contributo verrà erogato nel rispetto delle norme del presente Regolamento, fino ad  esaurimento del fondo stanziato di Euro 180.760,00.
Qualora, a contributo erogato, la ditta beneficiaria  non risultasse in regola con le disposizioni del presente bando, la somma concessa andrà restituita. La Camera di Commercio procederà al recupero di dette somme, ove necessario, mediante esecuzione forzata nei confronti del beneficiato ai sensi delle norme del testo unico per la riscossione delle entrate patrimoniali approvato con R.D. nr. 639 del 14.4.1910.
8. CONTROLLI
La Camera di Commercio si riserva di effettuare ispezioni a campione per verificare la realizzazione dell’intervento in oggetto.


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941