IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
24.09.2007 - rifiuti

RIFIUTI – DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO PER IL TRASPORTO IN CONTO PROPRIO – VALIDITA’ DELLA RICEVUTA

RIFIUTI – DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO PER IL TRASPORTO IN CONTO PROPRIO – VALIDITA’ DELLA RICEVUTA

La ricevuta rilasciata al momento della richiesta di iscrizione all’Albo regionale gestori ambientali per le imprese che trasportano i propri rifiuti non pericolosi, nonchè quelli pericolosi fino a 30 kg, vale sei mesi.
Lo ha affermato il Comitato Nazionale dell’Albo gestori ambientali che, con una nota del 20 luglio 2007, ha introdotto alcune modifiche ed integrazioni alla propria delibera del 26 aprile 2006 prot. n. 01/CN/ALBO relativa ai modelli che devono essere utilizzati dalle imprese che trasportano rifiuti propri per l’iscrizione ai sensi dell’art. 212, comma 8, del D.Lgs. 152/2006 “Codice dell’ambiente”.
In particolare, l’Albo ha chiarito che la ricevuta della richiesta di iscrizione ha carattere provvisorio, in quanto consente alle imprese di svolgere l’attività oggetto della domanda, nelle more dell’emanazione del provvedimento formale d’iscrizione ovvero di divieto di prosecuzione dell’attività stessa.
L’Albo ha quindi fissato un termine di validità per tali ricevute, ed in particolare ha stabilito che:
– le ricevute rilasciate dopo l’entrata in vigore della presente delibera sono valide per sei mesi dalla data di rilascio;
– le ricevute rilasciate prima dell’entrata in vigore della presente delibera sono valide fino al 31 dicembre 2007.
La delibera entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
Ne discende che per il futuro le sezioni regionali dell’Albo hanno l’obbligo di esaminare le comunicazioni delle imprese, ai sensi dell’art. 212 comma 8 del D.Lgs. 152/2006, nel termine massimo di sei mesi dalla loro presentazione. L’esame invece delle domande presentate anteriormente all’entrata in vigore della presente delibera dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2007.


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941