IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
29.12.2011 - trasporti

TRASPORTI – CONTRIBUTI PER L’INSTALLAZIONE DI FILTRI ANTI PARTICOLATO (FAP) SUI MEZZI DA CANTIERE

TRASPORTI – CONTRIBUTI PER L’INSTALLAZIONE DI FILTRI ANTIPARTICOLATO (FAP) SUI MEZZI DA CANTIERE Regione Lombardia, nell’ambito delle politiche per il miglioramento della qualità dell’aria, ha approvato la D.G.R. n. 2604 del 30 novembre 2011 recante “Assegnazione di contributi per l’installazione di dispositivi di abbattimento del particolato dei gas di scarico su mezzi d’opera a motore ad accensione spontanea (diesel) utilizzati in ambito di cantiere – Nuova integrazione della convenzione stipulata con Automobile Club Milano in data 25 gennaio 2006 (D.G.R. 1734/2006 e s.m.i.). Il provvedimento fissa le indicazioni per la stesura di un bando finalizzato all’installazione di filtri antiparticolato su mezzi off road, cui sarà data attuazione con apposito decreto della Direzione Generale Ambiente, Energia e Reti. Le risorse finanziarie destinate all’iniziativa ammontano a 2 milioni di Euro (la cui gestione operativa sarà affidata a Automobile Club Milano, come già avvenuto in passato per iniziative di questo genere), e saranno destinate a Imprese: • aventi sede legale o operativa in Regione Lombardia; • appartenenti al Settore delle Costruzioni (Codice ATECO 2007 F); • che abbiano in proprietà mezzi d’opera diesel non circolanti su strada (off road) aventi una potenza installata maggiore di 37 kW e anno di costruzione successivo al 1990; • che abbiano in proprietà mezzi d’opera (con le caratteristiche di cui sopra), “operanti all’interno di cantieri autorizzati localizzati in Comuni appartenenti agli agglomerati di Milano, Brescia e Bergamo con l’aggiunta dei capoluoghi di provincia della bassa pianura (Pavia, Lodi, Cremona e Mantova) e relativi Comuni della cintura appartenenti alla zona A o in Comuni non ricadenti nelle medesime zone sopra individuate che abbiano aderito al protocollo volontario relativo all’adozione delle misure regionali di risanamento della qualità dell’aria di cui alla D.G.R.11 giugno 2009 n. 9595”. Sono ammessi a contributo l’acquisto e l’installazione di dispositivi antiparticolato, omologati secondo il decreto del Ministero dei Trasporti n. 39/2008, richiedendo fino ad un massimo di cinque dispositivi per Impresa. L’entità del contributo è pari al 75% dei costi ritenuti ammissibili e viene rilasciata ai sensi del regime “de minimis”. La misura resterà in vigore fino al 15 aprile 2012. Le criticità legate alla determinazione dell’ambito territoriale cui l’iniziativa si applicherà (definizione degli “agglomerati” dei Comuni di Milano, Brescia e Bergamo) e alle modalità di individuazione dei mezzi operanti in cantieri localizzati in tali ambiti sono state prontamente sottolineate alla Direzione Generale competente: l’emanando bando sarà l’occasione, si auspica, per definire con maggior precisione le modalità attuative e il campo di applicazione della misura in parola. L’attenzione della Regione sul tema non permette di escludere che in futuro, dopo questa fase di incentivazione alla riduzione degli inquinanti, vengano poste in essere ulteriori azioni volte a disincentivare l’utilizzo dei mezzi d’opera maggiormente inquinanti.


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941