Print Friendly, PDF & Email
18.06.2013 - lavori pubblici

IL SISTEMA AVCPASS SARA’ OBBLIGATORIO DAL 1 GENNAIO 2014

L’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, prendendo atto delle numerose segnalazioni pervenute sia da parte delle stazioni appaltanti sia dalle imprese, ha posticipato al 1° gennaio 2014 l’entrata in vigore del sistema AVCPass, che sarebbe dovuto diventare obbligatorio a partire dal prossimo luglio.

Si ricorda infatti che, per obbligo legislativo, l’Autorità di vigilanza sta predisponendo la banca dati nazionale degli appalti, denominata AVCPass. In quest’ottica, il sistema AVCPass prevede che il soggetto committente, gara per gara, verifichi per gli operatori economici ammessi la veridicità delle proprie situazioni e delle dichiarazioni sostitutive dei certificati rese a corredo dell’offerta. La verifica dovrà essere effettuata dalla stazione appaltante inserendo il numero PASSoe di ciascuna impresa offerente, ottenuto previa registrazione

In particolare, con il Comunicato del 12 giugno 2013 del Presidente dell’Autorità che si pubblica di seguito, si è previsto che gli appalti dei settori ordinari di importo a base d’asta pari o superiore a 40.000 euro saranno sottoposti obbligatoriamente al sistema di verifica denominato AVCPass a partire dal prossimo 1° gennaio 2014. Pertanto, tutti gli appalti, senza nessuna differenziazione, avranno il predetto termine come riferimento temporale.

Fino al 31 dicembre 2013, le stazioni appaltanti potranno continuare a verificare il possesso dei requisiti degli operatori economici secondo le previgenti modalità.

L’Autorità avrà, quindi, ancora sei mesi per rendere pienamente fruibile l’intero impianto informatico con il quale tutte le stazioni appaltanti dovranno verificare i requisiti di carattere generale e i requisiti economico-finanziari e tecnico- organizzativi dei concorrenti alle gare di appalto pubbliche.

Dai riscontri recentemente effettuati, risulta ancora impossibile eseguire la registrazione dal parte delle imprese al sistema AVCpass.

Nel periodo Luglio/Dicembre 2013 continueranno ad essere erogati i moduli di formazione ed assistenza all’utilizzo del sistema secondo le modalità riportate nel sito dell’Autorità.

La versione consolidata della deliberazione n. 111/2012, sottoposta per i profili di competenza al parere dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, sarà quanto prima disponibile sul sito dell’Autorità.

Sarà cura dello scrivente avvisare quando il programma di registrazione sarà effettivamente utilizzabile, fornendo le opportune indicazioni.

Modifiche alla deliberazione n. 111 del 20 dicembre 2012 per l’“Attuazione dell’art. 6-bis del d.lgs. 163/2006 introdotto dall’art. 20, comma 1, lettera a), legge n. 35 del 2012”.

In considerazione dei fabbisogni, in termini di formazione e assistenza all’utilizzo del sistema AVCPASS, manifestati dalle Stazioni Appaltanti e Associazioni di categoria nel corso delle audizioni tenutesi nel mese di dicembre 2012 e confermati dall’elevato numero di richieste pervenute in occasione degli interventi formativi organizzati presso la sede dell’Autorità, si evidenzia la necessità di proseguire le anzidette attività formative nel corso dei prossimi mesi.

Ciò premesso, al fine di consentire agli Operatori Economici e alle Stazioni Appaltanti di adeguarsi gradualmente alle nuove modalità di verifica dei requisiti attraverso l’utilizzo del sistema AVCPASS, l’Autorità ha accolto le richieste, ricevute dal mercato, rimodulando il regime transitorio previsto dalla Deliberazione n. 111/2012.

In funzione di quanto sopra, si comunica che, nell’adunanza del 5 giugno 2013, il Consiglio dell’Autorità ha deliberato di modificare i termini di decorrenza dell’obbligo di verifica dei requisiti attraverso il sistema AVCPASS, disciplinati dall’art. 9 della deliberazione n. 111/2012, nel modo di seguito riportato:

a) Dal 1° gennaio 2013 per gli appalti di lavori in procedura aperta nel settore ordinario, di importo a base d’asta pari o superiore a € 20.000.000,00; in via transitoria, fino al 31 dicembre 2013, le stazioni appaltanti/enti aggiudicatori per tali appalti possono continuare a verificare il possesso dei requisiti degli operatori economici secondo le previgenti modalità.

b) Dal 1°marzo 2013 per tutti gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000,00, con esclusione di quelli svolti attraverso procedure interamente gestite con sistemi telematici, sistemi dinamici di acquisizione o mediante ricorso al mercato elettronico, nonché quelli relativi ai settori speciali; in via transitoria, fino al 31 dicembre 2013, le stazioni appaltanti/enti aggiudicatori per tali appalti possono continuare a verificare il possesso dei requisiti degli operatori economici secondo le previgenti modalità.

c) A far data dal 1° gennaio 2014 gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000,00 di cui ai commi a) e b) entrano in regime di obbligatorietà.

Per gli appalti di importo a base d’asta pari o superiore a € 40.000,00 svolti attraverso procedure interamente gestite con sistemi telematici, sistemi dinamici di acquisizione ed il ricorso al mercato elettronico, nonché per i settori speciali, l’obbligo di procedere alla verifica dei requisiti attraverso il sistema AVCPASS sarà regolamentato attraverso una successiva deliberazione dell’Autorità. Si precisa che è sempre possibile anche per questa tipologia di appalti, procedere alla verifica dei requisiti nelle modalità Web based.

Nel periodo Luglio/Dicembre 2013 continueranno ad essere erogati i moduli di formazione ed assistenza all’utilizzo del sistema AVCPASS secondo le modalità riportate nel sito dell’Autorità.

La versione consolidata della deliberazione n. 111/2012, sottoposta per i profili di competenza al parere dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, sarà quanto prima disponibile sul sito dell’Autorità.

Il Presidente : Sergio Santoro

Depositato presso la Segreteria del Consiglio in data 12 giugno 2013


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941