Print Friendly, PDF & Email
17.12.2013 - lavoro

INPS – ISCRIZIONE NELLE LISTE DI MOBILITÀ – MANCATA PROROGA DELLE AGEVOLAZIONIPER IL 2013 -LAVORATORI ISCRITTI NELLE LISTE DELLA C.D. “PICCOLA MOBILITÀ” – MESSAGGIO N. 18639/2013

INPS – ISCRIZIONE NELLE LISTE DI MOBILITÀ – MANCATA PROROGA DELLE AGEVOLAZIONIPER IL 2013 -LAVORATORI ISCRITTI NELLE LISTE DELLA C.D. “PICCOLA MOBILITÀ” – MESSAGGIO N. 18639/2013

Si informa che l’Inps, con messaggio n. 18639 del 18 novembre 2013, che si riproduce in calce alla presente nota, ha invitato le proprie Sedi territoriali, nell’ambito dell’attività di verifica circa la spettanza dei benefici relativi all’assunzione di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità di cui all’articolo 4, co. 1, della L. n. 236/93, a sospendere momentaneamente la richiesta di restituzione delle agevolazioni usufruite dai datori di lavoro che hanno assunto lavoratori dalle liste della “piccola mobilità” nel 2012 ed i cui rapporti sono proseguiti nel 2013.
A tal proposito si rammenta che  l’Inps ha fornito con precedente circolare n. 150 del 25 ottobre 2013 (cfr. Not. N. 11/2013) ulteriori precisazioni in merito alla mancata proroga per l’anno 2013 della possibilità di iscrizione nelle liste di mobilità dei lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo.
A tal riguardo, l’Istituto previdenziale ha confermato che tale sospensione si è resa necessaria per consentire al Ministero del Lavoro di fornire specifiche indicazioni in materia.
Per completezza di informazione, si segnala che è in discussione al Senato un emendamento alla Legge di Stabilità 2014, in linea con quanto richiesto dall’Ance, attraverso il quale si prevede che: “le assunzioni a tempo determinato/indeterminato di tali lavoratori effettuate entro il 31 dicembre 2012, nonché le relative trasformazioni e proroghe, anche se effettuate dopo il 31 dicembre 2012, potranno continuare ad essere oggetto delle relative agevolazioni previdenziali per tutta la durata ivi prevista”.

Inps

Roma, 18 novembre 2013

Messaggio n. 18639

Oggetto: Incentivi per l’assunzione dei lavoratori iscritti nelle liste di mobilità ai sensi dell’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 luglio 1993, n. 236 e successive modifiche ed integrazioni – Indicazioni integrative.
A seguito dei chiarimenti forniti con la circolare n. 150 del 25 ottobre 2013, con il messaggio n. 17941 del 6 novembre 2013 le Sedi sono state invitate a riprendere l’attività di verifica circa la spettanza dei benefici riguardanti i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità.
Ad integrazione delle indicazioni già fornite, si precisa che al momento – in considerazione della circostanza che l’Istituto è ancora in attesa dei definitivi chiarimenti ministeriali – non dovrà essere richiesto ai datori di lavoro il rimborso dei benefici eventualmente fruiti.


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941