IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
23.07.2013 - qualificazione

SOA – I CERTIFICATI DI ESECUZIONE LAVORI (CEL) PUBBLICI VALGONO SOLO IN FORMA TELEMATICA E NON CARTACEA

SOA – I CERTIFICATI DI ESECUZIONE LAVORI (CEL) PUBBLICI VALGONO SOLO IN FORMA TELEMATICA E NON CARTACEA

Si sollecitano le imprese interessate nel prossimo futuro a pratiche di rinnovo dell’attestazione SOA quinquennale, ovvero a richieste di aumento dell’attuale qualificazione, a porre attenzione a quanto qui illustrato in tema dei certificati di buona esecuzione dei lavori (CEL -Certificato Esecuzione Lavori).
Infatti non avranno più valore i certificati stampati in sola forma cartacea, mentre verranno ritenuti validi dalle SOA i soli certificati inseriti telematicamente sul sito dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici.
In tale contesto è necessario che ciascuna impresa verifichi la forma di attestazione dei lavori necessari per la qualificazione. Qualora infatti riscontri di possedere il solo certificato in forma cartacea è assolutamente necessario che si attivi affinchè l’Amministrazione committente provveda al suo inserimento telematico.

E’ stata infatti pubblicata sul sito dell’AVCP una deliberazione che interviene sulla disciplina della qualificazione SOA e, più in particolare, sull’utilizzo dei certificati di esecuzione dei lavori pubblici (CEL), presentati dalle imprese (Deliberazione n. 24 del 23 maggio 2013, recante «Indicazioni alle stazioni appaltanti, alle SOA e alle imprese in materia di emissione dei certificati di esecuzione lavori»).
Con la sopracitata deliberazione, l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha stabilito che il rilascio dell’attestato di qualificazione SOA possa avvenire unicamente attraverso l’utilizzo di certificati di esecuzione dei lavori rilasciati in formato “elettronico” redatti telematicamente e archiviati presso l’Osservatorio sui contratti pubblici.
Non è, quindi, più prevista la possibilità di utilizzare, indipendentemente dalla data di emissione, per la qualificazione SOA, il CEL “cartaceo”, anche se redatto secondo il previgente modello previsto nell’allegato D del D.P.R. n. 34/2000.
Il fine sotteso dall’Autorità è di utilizzare lo strumento informatico per avere piena conoscenza di tutti i CEL emessi dalle stazioni appaltanti e utilizzati per la qualificazione, inclusi quelli che sin ora sono stati emessi solo in forma cartacea; ciò anche in previsione dell’entrata in vigore, per gli appalti di lavori nei settori ordinari, dell’obbligatorietà del sistema informatizzato AVCpass dal prossimo primo gennaio 2014.


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941