Print Friendly, PDF & Email
Tel. 030.399133 - Email: info@ancebrescia.it
20.02.2014 - lavoro

INAIL -TELEMATICI PER LE COMUNICAZIONI CON LE IMPRESE – CIRCOLARE N. 3/2014

Si informa che con circolare n. 3 del 17 gennaio 2014, che si riproduce in calce alla presente nota, l’Inail ha fornito alcune indicazioni in merito ai nuovi servizi per la comunicazione con le imprese nell’ambito del programma concernente la progressiva telematizzazione obbligatoria dei servizi messi a disposizione.

A tal riguardo, la nota in oggetto ricorda che dallo scorso 17 gennaio 2014 le denunce e le comunicazioni di seguito riportate devono essere effettuate con modalità esclusivamente telematiche, attraverso i relativi servizi web dell’Istituto.

Si tratta in particolare dei servizi per la presentazione:

– dei ricorsi on line per oscillazione del tasso di competenza delle Sedi;

– della domanda per la rettifica dell’inquadramento e della classificazione;

– della richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser del Libro unico del lavoro.

Per la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le pubbliche amministrazioni, in assenza di appositi servizi telematici, dovrà essere utilizzata la casella di Posta Elettronica Certificata. Analoga soluzione dovrà essere adottata nel caso in cui non sia possibile utilizzare il canale telematico a causa di anomalie della procedura informatica. In tale circostanza, la segnalazione potrà essere effettuata con un messaggio di Posta Elettronica Certificata, allegando copia della schermata di errore restituita dal sistema e ostativa al relativo adempimento.

L’Istituto, infine, ricorda che per maggiori informazioni al riguardo è a disposizione degli utenti il Contact center dell’Inail (numero verde gratuito 803.164, da telefono fisso, e numero 06 164.164, per chiamate da telefono mobile), nonchè il servizio “Inail Risponde” presente nell’area Contatti del portale www.inail.it.

Inail

Roma, 17 gennaio 2014

Circolare n. 3

 

1. Premessa

Con determina del Commissario straordinario n. 216 del 5 luglio 2012 è stato approvato il programma di progressiva telematizzazione obbligatoria dei servizi messi a disposizione dall’Istituto per la comunicazione con le imprese, come previsto dall’art. 2 del dpcm del 22 luglio 2011.

 

2. Nuovi servizi esclusivamente telematici

Dal 17 gennaio 2014 le denunce e le comunicazioni di seguito descritte devono essere effettuate con modalità esclusivamente telematiche, attraverso i relativi servizi web dell’Istituto.

Per le modalità di accesso ai servizi telematici, si rinvia al paragrafo 2 della circolare Inail 1/2012, nonché alla nota tecnica allegata alla circolare Inail 19/2013.

 

2.1 Ricorsi online per oscillazione tasso di competenza delle Sedi (artt. 19 – 22 d.m. 12.12.2000 e art. 2 d.m. 20.6.1988).

Il servizio consente la presentazione dei ricorsi innanzi alle Sedi in materia di oscillazione del tasso medio di tariffa per prevenzione nel primo biennio di attività, oscillazione del tasso medio di tariffa per andamento infortunistico dopo il primo biennio di attività e oscillazione tasso silicosi.

I ricorsi devono essere proposti entro il termine di trenta giorni dalla piena conoscenza degli atti impugnati utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it – Ricorsi on line.

 

2.2 Domanda per la rettifica dell’inquadramento e della classificazione (artt. 15 e 17 M.A.T.)

Il servizio consente a tutti i datori di lavoro la presentazione delle istanze motivate alle Sedi per la rettifica dell’inquadramento nelle gestioni tariffarie e/o per la rettifica della classificazione delle lavorazioni.

La domanda deve essere presentata, sia in sede di prima applicazione che in sede di successive modifiche, utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it – Denunce.

 

2.3 Richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser del Libro unico del lavoro

Il servizio consente ai datori di lavoro che utilizzano il sistema a stampa laser quale modalità di tenuta del Libro Unico del Lavoro, la presentazione della richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser.

Nella richiesta di autorizzazione la ditta indica il tracciato del Libro Unico utilizzato che può essere o già autorizzato dall’Inail alla casa di software che lo produce (cd. pre-autorizzato) oppure da autorizzare.

In caso di tracciato pre-autorizzato, la ditta indica nella richiesta il numero e la data dell’autorizzazione già rilasciata dalla Direzione Centrale Rischi alla casa di software che lo produce.

In caso di tracciato da autorizzare, la ditta allega alla richiesta il file del tracciato.

La richiesta deve essere presentata utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it – Libro unico – Autorizzazione stampa laser.

 

3. Presentazione istanze con posta elettronica certificata

In assenza di appositi servizi telematici, la normativa vigente prevede, “per la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le pubbliche amministrazioni”, l’uso di una casella di Posta Elettronica Certificata”.

Anche nel caso in cui non sia possibile utilizzare il canale telematico a causa di anomalie della procedura informatica, l’utente potrà effettuare la segnalazione entro i termini di legge, con un messaggio di Posta Elettronica Certificata che riporta in allegato la copia della schermata di errore restituita dal sistema e ostativa all’adempimento individuato.

 

4. Servizi erogati dal contact center multicanale e assistenza tecnica

Il Contact center multicanale (Ccm) fornirà, come di consueto, tutte le informazioni richieste dagli utenti attraverso il numero verde gratuito 803.164, da telefono fisso, e il numero 06 164.164, per chiamate da telefono mobile (servizio a pagamento in base al piano tariffario del proprio gestore telefonico).

E’ a disposizione degli utenti, nell’area Contatti del portale www.inail.it, anche il servizio “Inail Risponde” per richiedere informazioni o chiarimenti sull’utilizzo dei servizi online e approfondimenti normativi e procedurali.

5. Iniziative di comunicazione

Come di consueto l’adozione esclusiva delle modalità telematiche sarà supportata da adeguate iniziative di comunicazione, interne ed esterne.

Le Direzioni regionali e le Sedi dovranno assumere tutte le iniziative più idonee per agevolare gli utenti nella fase di passaggio all’utilizzo esclusivo delle modalità telematiche.

 

Si informa che con circolare n. 3 del 17 gennaio 2014, che si riproduce in calce alla presente nota, l’Inail ha fornito alcune indicazioni in merito ai nuovi servizi per la comunicazione con le imprese nell’ambito del programma concernente la progressiva telematizzazione obbligatoria dei servizi messi a disposizione.

A tal riguardo, la nota in oggetto ricorda che dallo scorso 17 gennaio 2014 le denunce e le comunicazioni di seguito riportate devono essere effettuate con modalità esclusivamente telematiche, attraverso i relativi servizi web dell’Istituto.

Si tratta in particolare dei servizi per la presentazione:

– dei ricorsi on line per oscillazione del tasso di competenza delle Sedi;

– della domanda per la rettifica dell’inquadramento e della classificazione;

– della richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser del Libro unico del lavoro.

Per la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le pubbliche amministrazioni, in assenza di appositi servizi telematici, dovrà essere utilizzata la casella di Posta Elettronica Certificata. Analoga soluzione dovrà essere adottata nel caso in cui non sia possibile utilizzare il canale telematico a causa di anomalie della procedura informatica. In tale circostanza, la segnalazione potrà essere effettuata con un messaggio di Posta Elettronica Certificata, allegando copia della schermata di errore restituita dal sistema e ostativa al relativo adempimento.

L’Istituto, infine, ricorda che per maggiori informazioni al riguardo è a disposizione degli utenti il Contact center dell’Inail (numero verde gratuito 803.164, da telefono fisso, e numero 06 164.164, per chiamate da telefono mobile), nonchè il servizio “Inail Risponde” presente nell’area Contatti del portale www.inail.it.

Inail

Roma, 17 gennaio 2014

 

Circolare n. 3

 

1. Premessa

Con determina del Commissario straordinario n. 216 del 5 luglio 2012 è stato approvato il programma di progressiva telematizzazione obbligatoria dei servizi messi a disposizione dall’Istituto per la comunicazione con le imprese, come previsto dall’art. 2 del dpcm del 22 luglio 2011.

 

2. Nuovi servizi esclusivamente telematici

Dal 17 gennaio 2014 le denunce e le comunicazioni di seguito descritte devono essere effettuate con modalità esclusivamente telematiche, attraverso i relativi servizi web dell’Istituto.

Per le modalità di accesso ai servizi telematici, si rinvia al paragrafo 2 della circolare Inail 1/2012, nonché alla nota tecnica allegata alla circolare Inail 19/2013.

 

2.1 Ricorsi online per oscillazione tasso di competenza delle Sedi (artt. 19 – 22 d.m. 12.12.2000 e art. 2 d.m. 20.6.1988).

Il servizio consente la presentazione dei ricorsi innanzi alle Sedi in materia di oscillazione del tasso medio di tariffa per prevenzione nel primo biennio di attività, oscillazione del tasso medio di tariffa per andamento infortunistico dopo il primo biennio di attività e oscillazione tasso silicosi.

I ricorsi devono essere proposti entro il termine di trenta giorni dalla piena conoscenza degli atti impugnati utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it – Ricorsi on line.

 

2.2 Domanda per la rettifica dell’inquadramento e della classificazione (artt. 15 e 17 M.A.T.)

Il servizio consente a tutti i datori di lavoro la presentazione delle istanze motivate alle Sedi per la rettifica dell’inquadramento nelle gestioni tariffarie e/o per la rettifica della classificazione delle lavorazioni.

La domanda deve essere presentata, sia in sede di prima applicazione che in sede di successive modifiche, utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it – Denunce.

 

2.3 Richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser del Libro unico del lavoro

Il servizio consente ai datori di lavoro che utilizzano il sistema a stampa laser quale modalità di tenuta del Libro Unico del Lavoro, la presentazione della richiesta di autorizzazione alla vidimazione in fase di stampa laser.

Nella richiesta di autorizzazione la ditta indica il tracciato del Libro Unico utilizzato che può essere o già autorizzato dall’Inail alla casa di software che lo produce (cd. pre-autorizzato) oppure da autorizzare.

In caso di tracciato pre-autorizzato, la ditta indica nella richiesta il numero e la data dell’autorizzazione già rilasciata dalla Direzione Centrale Rischi alla casa di software che lo produce.

In caso di tracciato da autorizzare, la ditta allega alla richiesta il file del tracciato.

La richiesta deve essere presentata utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it – Libro unico – Autorizzazione stampa laser.

 

3. Presentazione istanze con posta elettronica certificata

In assenza di appositi servizi telematici, la normativa vigente prevede, “per la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e le pubbliche amministrazioni”, l’uso di una casella di Posta Elettronica Certificata”.

Anche nel caso in cui non sia possibile utilizzare il canale telematico a causa di anomalie della procedura informatica, l’utente potrà effettuare la segnalazione entro i termini di legge, con un messaggio di Posta Elettronica Certificata che riporta in allegato la copia della schermata di errore restituita dal sistema e ostativa all’adempimento individuato.

 

4. Servizi erogati dal contact center multicanale e assistenza tecnica

Il Contact center multicanale (Ccm) fornirà, come di consueto, tutte le informazioni richieste dagli utenti attraverso il numero verde gratuito 803.164, da telefono fisso, e il numero 06 164.164, per chiamate da telefono mobile (servizio a pagamento in base al piano tariffario del proprio gestore telefonico).

E’ a disposizione degli utenti, nell’area Contatti del portale www.inail.it, anche il servizio “Inail Risponde” per richiedere informazioni o chiarimenti sull’utilizzo dei servizi online e approfondimenti normativi e procedurali.

5. Iniziative di comunicazione

Come di consueto l’adozione esclusiva delle modalità telematiche sarà supportata da adeguate iniziative di comunicazione, interne ed esterne.

Le Direzioni regionali e le Sedi dovranno assumere tutte le iniziative più idonee per agevolare gli utenti nella fase di passaggio all’utilizzo esclusivo delle modalità telematiche.

 


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941