Print Friendly, PDF & Email
Tel. 030.399133 - Email: info@ancebrescia.it
21.03.2014 - lavori pubblici

“MILLEPROROGHE” – QUALIFICAZIONE SOA – PROROGA AL 1° LUGLIO 2014 DELLA TOLLERANZA DEL 50% DEI REQUISITI NELLA REVISIONE TRIENNALE

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2014, Serie Generale, la Legge n. 15 del 27 febbraio scorso recante “Conversione, con modificazioni, del decreto-legge 31 dicembre 2013, n. 150 –  Proroga di termini previsti da disposizioni legislative (C.D. Milleproproghe). La Legge è entrata in vigore lo scorso 1 marzo 2014.
La norma contiene alcune importanti novità in tema di appalti pubblici, che tengono conto anche della costante azione di sensibilizzazione svolta dall’Ance su alcune problematiche di rilievo per il settore.
In tema di qualificazione delle imprese, l’art. 4, comma 4-bis, della norma in parola, proroga di ulteriori sei mesi, cioè al 1° luglio 2014,  la disposizione che consente alle imprese di costruzione di beneficiare dell’incremento della tolleranza nella revisione triennale dell’attestazione SOA, introdotta dalla Legge di conversione del D.L. n. 73/2012, L. n. 119/2012 (e già prorogata al 31 dicembre 2013 dall’art. 33-quinquies del D.L. 18 ottobre 2012 n. 179).
La modifica interviene indirettamente sull’articolo 77, comma 6, del Regolamento dei contratti pubblici (D.P.R. n. 207/2010) in cui viene previsto che, alla scadenza triennale dell’attestato di qualificazione, l’impresa sia tenuta a richiedere alla SOA che ha rilasciato l’attestazione originaria la verifica di mantenimento dei propri requisiti di qualificazione (con esclusione di quelli relativi ai lavori eseguiti).
La verifica, c.d. “triennale”, è calcolata nei limiti di una tolleranza, rispetto ai valori inizialmente dimostrati, che – grazie alla modifica normativa – fino al 30 giugno 2014 sarà pari al 50%, anziché essere pari al 25%, come previsto dal predetto articolo del Regolamento.
L’incremento della tolleranza non fa salve le procedure di verifica triennale iniziate e concluse tra l’inizio di quest’anno e il 1 marzo 2014, data di entrata in vigore della predetta modifica normativa, che rimangono soggette alla percentuale del 25%. La stessa percentuale del 25% ritornerà ad essere applicata nella verifica triennale delle imprese che stipuleranno apposito contratto con la SOA a partire dal prossimo 1° luglio 2014.
Al riguardo, si osserva che l’innalzamento della soglia al 50% deve essere valutato positivamente, stante il fatto che il settore versa da anni in una lunga e profonda crisi.
L’Ance aveva auspicato che la proroga potesse operare per un anno (ossia fino al 31 dicembre 2014), coprendo anche le verifiche già effettuate fino alla conversione del Decreto “Milleproroghe”. Infatti, a fronte della durata quinquennale dell’attestato SOA e del ben determinato intervallo previsto per l’esecuzione della verifica stessa (da svolgersi solo in prossimità della scadenza triennale dell’attestato), desta perplessità l’innalzamento della tolleranza sulla verifica triennale solo fino a luglio prossimo. Ciò potrebbe, infatti, creare una disparità di trattamento, in sede di qualificazione, a sfavore di quelle imprese che, per mero caso, non possono eseguire in questo (stretto) arco temporale di quattro mesi la procedura di verifica triennale.
Tuttavia, la proroga di sei mesi rappresenta un primo risultato, con riserva di ritornare a far presente alle istituzioni la necessità di differire ulteriormente la misura.

 


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941