Print Friendly, PDF & Email
Tel. 030.399133 - Email: info @ ancebrescia.it
25.01.2017 - lavori pubblici

PUBBLICITA’ E TERMINI PER GLI APPALTI PUBBLICI

La normativa sui lavori pubblici introdotta dal nuovo Codice degli appalti pubblici, il decreto legislativo n. 50 del 18 aprile 2016, ha riformulato, tra le altre cose, anche la disciplina circa gli obblighi di pubblicità degli appalti ed i termini per la partecipazione agli stessi. Sostanzialmente si tratta delle medesime misure già introdotte a suo tempo da precedente Codice, il D.Lgs. 163/2006.
E’ però necessario fare ora riferimento al nuovo quadro delineato da Decreto Legislativo n. 50/2016 per gli adempimenti connessi alla pubblicità delle gare, per orientarsi circa gli obblighi di pubblicizzare i lavori da appaltare, in relazione alle modalità ed ai tempi minimi di informazione.
Per ognuno di essi la normativa prevede incombenze specifiche all’interno dei diversi ambiti (locale, nazionale, comunitario) e indica gli strumenti specifici da utilizzare (G.U. della U.E., G.U. della Repubblica, Profilo di committente, Avviso per indagine di mercato, Profilo committente, Piattaforma ANAC, MIT, Albo del Comune, Quotidiani nazionali, Quotidiani locali).
Per quanto attiene i termini, la normativa fissa i periodi minimi che devono essere rispettati in relazione alle singole fasi che compongono il procedimento di gara, giungendo fino alla firma del contratto.
Trattandosi di informazioni non facilmente rinvenibili nella loro completezza, si ritiene opportuno effettuare un riepilogo schematico delle stesse, mantenendo i distinti riferimenti ai tre ambiti disciplinati contestualmente dalla norma (appalti di lavori, appalti di servizi e forniture, appalti di servizi tecnici).
A tal fine si utilizza il lavoro già effettuato dallo studio Bosetti e Gatti di Brescia, che risulta di immediata comprensione, di semplice lettura e preciso nella sostanza e che si ringrazia per la gentile concessione alla riproduzione.

 

Soglie di rilevanza
per pubblicità e termini
Ambito nazionale Ambito Comunitario
Lavori da 500.000
a 5.225.000
da 5.225.000
Servizi
e
forniture
da 0
a 209.000
da 209.000
Servizi tecnici da 100.000
a 209.000
da 209.000
RIEPILOGO PROCEDURE NEI SETTORI ORDINARI: LAVORI
< 40.000 Affidamento diretto

(art. 32, comma 14; art. 36, comma 2, lettera a); art. 37, comma 1)

> 40.000 < 150.000 Procedura negoziata (Previa avviso esplorativo o attingendo ad elenchi)

Possibilità di aggiudicazione al minor prezzo (art. 95, comma 4) ed esclusione automatica (art. 97, comma 8) (*)

con almeno 5 inviti

(art. 36, comma 2, lettera b))

> 150.000 < 1.000.000 con almeno 10 inviti

(art. 36, comma 2, lettera c))

> 1.000.000 < 5.255.000 Procedura aperta o ristretta (art. 36, comma 2, lettera d))
> 5.255.000 Procedura aperta o ristretta (art. 36, comma 2, lettera d))
RIEPILOGO PROCEDURE NEI SETTORI ORDINARI: SERVIZI TECNICI
< 40.000 Affidamento diretto (art. 31, comma 8; art. 32, comma 14; art, 36, comma 2, lettera a); art. 37, comma 1; art. 95, comma 3, lettera b) a contrariis; art. 157, comma 2, a contrariis)
> 40.000 < 100.000 Procedura negoziata con almeno 5 inviti

(art. 36, comma 2, lettera b); art. 157, comma 2, primo periodo)

> 100.000 < 209.000 Procedura aperta o ristretta

(art. 59, comma 1, art. 157, comma 2, secondo periodo)

> 209.000 Procedura aperta o ristretta

(art. 59, comma 1, art. 157, comma 2, secondo periodo)

RIEPILOGO PROCEDURE NEI SETTORI ORDINARI: SERVIZI E FORNITURE
< 40.000 Affidamento diretto

(art. 32, comma 14; art. 36, comma 2, lettera a); art. 37, comma 1)

> 40.000 < 209.00 Procedura negoziata con almeno 5 inviti (art. 36, comma 2, lettera b))
> 209.00 < 750.000 Procedura negoziata con almeno 5 inviti (previa ricerca di mercato) solo servizi sociali e altri servizi di cui all’allegato IX
Procedura aperta o ristretta (art. 59, comma 1)
> 750.000 Procedura aperta o ristretta (art. 59, comma 1)

 

 

(*) Esclusione automatica ammessa solo in presenza di almeno 10 offerte ammesse.

La soglia minore è “pari o inferiore a 40.000” (art. 31, comma 8), “non superiore a 40.000” (art. 32 comma 14), “inferiore a 40.000” (art. 36, comma 1, lettera a), e 37, comma 1), per differenza fino a 40.000 compreso (art. 95, comma 3, lettera b) e art. 157, comma 2).

 

 

 

 

Riepilogo pubblicità
(articoli 59, 60, 61, 62, 63, 64 e 70 del decreto legislativo n. 50 del 2016)
Ambiti: Procedure negoziate senza bando (5) Procedure ordinarie con bando
Ambito Nazionale Ambito
Comunitario
TUTTI GLI ATTI per qualunque importo (articolo 29, commi 1 e 2) (1) Profilo committente
Piattaforma ANAC + Sito Web del MIT
Avviso di (2) preinformazione G.U. della U.E. NO SI (3)
Profilo di committente SI SI
Avviso per indagine di mercato (4) Profilo committente SI
Piattaforma ANAC SI (5)
MIT SI (5)
Bando di gara G.U. della U.E. NO SI
G.U. della Repubblica (6) Lavori < 500.000 Lavori => 500.000 Servizi e forniture SI
NO
SI
SI
Profilo committente SI SI
Piattaforma ANAC SI SI
MIT SI SI
Albo del Comune SI (7) –‑
Quotidiani nazionali NO (8) SI: (9) fino al

31/12/2016 (10)

Quotidiani locali
Esclusioni/ammissioni Profilo committente (11) SI SI SI
Avviso esito
di gara
G.U. della U.E. NO SI (12)
G.U. della Repubblica NO SI (6)
Profilo committente SI SI SI
Piattaforma ANAC SI SI SI
MIT SI SI SI
Quotidiani NO NO

 

  • Compresi i programmi, le esclusioni e le ammissioni, la nomina della Commissione e i relativi curriculum.
  • La pubblicazione dell’avviso di preinformazione è obbligatoria solo se si vogliono ridurre i termini.
  • Opzione tra invio alla GUUE e pubblicazione sul profilo di committente (se questo è stato reso noto sulla GUUE).
  • Procedure negoziate senza bando ex articolo 36, comma 2, lettere b) e c).
  • Dopo la scadenza prevista per la presentazione delle offerte (art. 29, comma 2 e art. 53).
  • Fino alla data che sarà stabilita con decreto ministeriale ai sensi dell’articolo 73, comma 4.
  • Solo lavori (albo del Comune dove si eseguono), per importi fino a 500.000 euro: articolo 36, comma 9, ultimo periodo.
  • Salva diversa attuazione dell’articolo 73, comma 4.
  • Due quotidiani a diffusione nazionale e due quotidiani a diffusione locale.
  • Ai sensi dell’art. 216, comma 11; soppressa dal 1° gennaio 2017 dall’art. 26, comma 1, della legge n. 89 del 2014, salva diversa attuazione dell’articolo 73, comma 4.
  • Entro 2 giorni per esclusioni e ammissioni in fase di esame della documentazione amministrativa e dei requisiti.
  • Entro 30 giorni dall’aggiudicazione.


 

 

Riepilogo termini
(articoli 59, 60, 61, 62, 63, 64 e 70 del decreto legislativo n. 50 del 2016)
Ambito Ambito Comunitario
nazionale

(1)

(2) Con pre- informazione Senza pre-informazione
Procedura aperta
per ricezione offerte (senza atti accessibili) 23 20 40 (3)
per ricezione offerte (con atti accessibili) 18 15 35
per la ricezione delle offerte in caso di urgenza 8 15
Procedura ristretta e Dialogo competitivo
per la ricezione delle domande 15 30 30
per ricezione offerte (senza atti accessibili) 20 15 35
per ricezione offerte (con atti accessibili) 15 10 30
per la ricezione delle domande in caso di urgenza 8 15
per la ricezione delle offerte in caso di urgenza 5 10
Procedura competitiva con negoziazione
per la ricezione delle domande 15 30
per ricezione offerte (senza atti accessibili) 20 35
per ricezione offerte (con atti accessibili) 15 30
per la ricezione delle domande in caso di urgenza 8 15
per la ricezione delle offerte in caso di urgenza 5 10
Dialogo competitivo
per la ricezione delle domande 15 30
per la ricezione delle offerte ragionevole
Procedura negoziata senza previo bando (
per le indagini di mercato 15 15
per la ricezione delle offerte ragionevole ragionevole
Per tutte le procedure
Risposte e informazioni (entro giorni … dalla richiesta) 6
Risposte e informazioni in caso di urgenza 4
Comunicazione esclusioni (entro giorni … dall’evento) 5 5
Comunicazioni esito di gara a tutti (entro giorni … dall’evento) 5 5
Pubblicazione esclusioni e ammissioni (entro giorni …) 2
Incremento in caso di sopralluogo assistito obbligatorio Incremento dei termini in misura ragionevole

 

  • In attesa delle linnee guida dell’ANAC utilizzare i termini di cui all’articolo 36, comma 9.
  • Purché l’avviso di preinformazione sia stato inviato alla GUUE non meno di 35 giorni e non più di 12 mesi prima dell’invio del bando.
  • Articolo 74, commi 2 e 3.

 


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941