Print Friendly, PDF & Email
Tel. 030.399133 - Email: info@ancebrescia.it
08.02.2018 - lavoro

INAIL – AVVENUTA PUBBLICAZIONE DEL BANDO ISI – ADEMPIMENTI AZIENDALI

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 dicembre 2017 il Bando ISI, di cui si riporta in calce al presente articolo un estratto.È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 dicembre 2017 il Bando ISI, di cui si riporta in calce al presente articolo un estratto.Con esso l’Inail riconosce, attraverso la pubblicazione di singoli Avvisi regionali/provinciali, un incentivo alle imprese che realizzano interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui all’art. 11, comma 5, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i..Per l’edizione 2017, le risorse economiche messe a disposizione, complessivamente pari a 249.406.358,00 euro ripartiti in budget regionali come indicati nei rispettivi Avvisi pubblicati sul portale informatico dell’Istituto, sono suddivise a seconda della tipologia del progetto e ricomprese in cinque Assi di finanziamento. Le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale e iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura e, da questa edizione, anche gli Enti del terzo settore (limitatamente all’asse di finanziamento 2) possono presentare un solo progetto di investimento e per una sola unità produttiva che interessi una delle seguenti tipologie di intervento: 1. Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1);2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1);3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2);4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3);5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4);6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5 – sub Assi 5.1 e 5.2).L’incentivo è costituito da un contributo in conto capitale, calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA, nella misura del 65% dell’intervento, relativamente agli Assi da 1 a 4 e con le seguenti limitazioni.Per gli Assi 1, 2, 3 il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato un limite minimo di finanziamento. Per l’Asse 4, il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 euro ed il minimo è pari a 2.000,00 euro. Per l’Asse 5, il finanziamento massimo erogabile è pari a 60.000,00 euro, mentre il minimo è pari a 1.000,00 euro. Per ciò che concerne le modalità ed i tempi di presentazione delle istanze, si evidenzia che dal 19 aprile 2018 e fino alle ore 18.00 del 31 maggio 2018, tramite la sezione “Accedi ai servizi online” dell’INAIL, le imprese, previa registrazione, avranno a disposizione una procedura informatica per l’inserimento guidato della domanda.In tale fase sarà possibile effettuare tutte le simulazioni e modifiche necessarie, allo scopo di verificare i parametri associati alle caratteristiche dell’impresa e del progetto e che questi siano tali da determinare il raggiungimento del punteggio minimo di ammissibilità, pari a 120.Se le caratteristiche del progetto sono in linea con quelle richieste dal bando, sarà possibile partecipare alla fase successiva, ossia quella relativa all’inserimento del codice identificativo.Dal 7 giugno 2018, pertanto, inserite le domande, le imprese che hanno raggiunto la soglia minima di ammissibilità e salvato la domanda potranno accedere nuovamente alla procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le individuerà in maniera univoca.Il codice identificativo attribuito alle imprese dovrà, infine, essere utilizzato nell’ambito della seconda fase del Bando, ossia quella del c.d. “click-day”.A tal riguardo, si ricorda che le date e gli orari per l’invio delle domande verranno pubblicati sul portale informatico dell’Istituto a decorrere dal 7 giugno 2018.Le suddette date potranno essere differenziate, per ambiti territoriali o Assi di finanziamento, in base al numero di domande pervenute e alla loro distribuzione.L’elenco in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate sarà pubblicato entro 14 giorni dalla chiusura della seconda fase, sul portale informatico dell’Inail, con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità del contributo, ovvero fino alla capienza della dotazione finanziaria complessiva.Tali elenchi, seppure provvisori, costituiscono, a tutti gli effetti, formale comunicazione dell’esito del Bando, fatta salva la possibilità per le aziende escluse di subentrare nella graduatoria in caso di decadenza di un’impresa per carenza di documentazione; in tal caso, le riscorse economiche non utilizzate saranno messe a disposizione dei soggetti destinatari inizialmente non ammessi per carenza di fondi.Tale assegnazione verrà effettuata una sola volta, anche se il soggetto subentrante non ha inviato, a sua volta, il modulo di domanda e la relativa documentazione. A tal fine, i soggetti subentranti riceveranno, tramite PEC, invito formale a provvedere all’invio della propria domanda e la documentazione a suo completamento nei tempi e con le modalità previsti dal Bando. Entro 40 giorni dalla pubblicazione degli elenchi provvisori verranno pubblicati gli elenchi finali contenenti l’ordine cronologico definitivo di tutte le domande inoltrate.Tutte le informazioni utili al riguardo potranno comunque essere trovate negli Avvisi regionali con i relativi allegati, già disponibili sul portale informatico dell’INAIL.

INAIL – Estratto dell’Avviso pubblico ISI 2017 – finanziamenti alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Si comunica che Inail, in attuazione dell’articolo 11, comma 5 del D.lgs. 81/2008 s.m.i. e dell’articolo 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 attraverso la pubblicazione di singoli Avvisi pubblici regionali/provinciali, finanzia investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
1. Obiettivo 
Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché, incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.
2. Destinatari dei finanziamenti
I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.
 3. Progetti ammessi a finanziamento 
Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:1. Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1)  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1) 3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2) 4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3) 5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4)  6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5- sub Assi 5.1 e 5.2).
4. Risorse finanziarie destinate ai finanziamenti
L’importo destinato dall’INAIL ai progetti di cui al punto 3, sul di bilancio di competenza dell’anno 2017, è ripartito sui singoli Avvisi regionali/provinciali pubblicati sul portale dell’Inail.
5. Ammontare del finanziamento
Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA come di seguito riportato. Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 nella misura del 65% e con i seguenti limiti: Assi 1, 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato 2 non è fissato il limite minimo di finanziamento. Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro. Asse 5 (5.1 e 5.2) nella misura del: 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole); 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori). In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.
6. Modalità e tempistiche di presentazione della domanda 
La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma attraverso l’apposita funzione di upload/caricamento presente nella procedura per la compilazione della domanda on line, come specificato negli Avvisi regionali. Sul sito www.inail.it – ACCEDI AI SERVIZI ONLINE – le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli Avvisi regionali.
7. Pubblicità
Il presente Estratto dell’Avviso pubblico è pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana al fine di consentire la massima diffusione delle opportunità offerte per l’ottenimento degli incentivi di cui all’oggetto. Gli Avvisi regionali con i relativi allegati sono pubblicati in data odierna sul sito internet dell’Istituto, all’indirizzo: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-efinanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2017.html
8. Punti di contatto 
Per informazioni ed assistenza sul presente Avviso è possibile fare riferimento al numero telefonico 06.6001 del Contact center Inail, attivo dal 1° gennaio 2018. Il servizio è disponibile sia da rete fissa sia da rete mobile, secondo il piano tariffario del gestore telefonico di ciascun utente.I numeri 803.164 (da fisso) e 06.164164 (da mobile), in comune con Inps, sono attivi per Inail fino al 31 dicembre 2017 o comunque fino alla completa attivazione del nuovo servizio. Data di pubblicazione del presente Estratto dell’Avviso pubblico: G.U.R.I. del 20 Dicembre 2017.