Print Friendly, PDF & Email
Referente: rag. Enrico Massardi
Tel. 030.399133 - Email: enrico.massardi@ancebrescia.it
30.03.2020 - rifiuti

A)   COVID-19 – RINVIO SCADENZE ADEMPIMENTI AMBIENTALI B)   COVID 19 – RINVIO SCADENZE PER IL SETTORE DELL’AUTOTRASPORTO

A)   COVID-19 – RINVIO SCADENZE ADEMPIMENTI AMBIENTALI
B)   COVID 19 – RINVIO SCADENZE PER IL SETTORE DELL’AUTOTRASPORTO

Sommario

ADEMPIMENTI AMBIENTALI
■ TERRE E ROCCE DA SCAVO
■ MUD
■ ALBO GESTORI AMBIENTALI – CONTRIBUTO ANNUALE E AUTORIZZAZIONI
■ INDICAZIONE DI REGIONE LOMBARDIA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI NELL’AMBITO DELL’EMERGENZA COVID-19
SETTORE DELL’AUTOTRASPORTO
■ REVISIONE VEICOLI
■ PATENTE DI GUIDA
■ DISTRIBUTORI DI CARBURANTI PER USI PRIVATI
■ PROROGA VALIDITÀ CQC E CERTIFICATI FORMAZIONE ADR
■ SOSPENSIONE DIVIETO DI CIRCOLAZIONE MEZZI PESANTI
■ REGIONE LOMBARDIA – DISPOSIZIONI IN MATERIA TRIBUTARIA: BOLLO AUTO – ECOTASSA

 

ADEMPIMENTI AMBIENTALI

TERRE E ROCCE DA SCAVO
A seguito dell’entrata in vigore del DPCM 22 marzo 2020, con il quale è stata disposta la sospensione “d’ufficio” di numerose attività edilizie, si devono ritenere sospesi, per tali attività, anche i termini, previsti dal DPR 120/2017, relativi alla dichiarazione di avvenuto utilizzo, nonché quelli per le variazioni della dichiarazione di utilizzo di cui all’art. 21 del citato decreto.

Nel caso invece di cantieri la cui attività non rientra tra quelle oggetto della predetta sospensione si ricorda che in base al DPR 120/17 occorre presentare, al termine dell’esecuzione delle attività di utilizzo, la presentazione della Dichiarazione di Avvenuto Utilizzo – DAU ai sensi dell’art. 7.

Il termine di presentazione della DAU è indicato nel piano di utilizzo o nella dichiarazione di utilizzo (a seconda della tipologia dell’opera) è ed un termine perentorio, che può essere oggetto di istanza di proroga da presentarsi prima della sua scadenza. Si evidenzia che se la proroga non è concessa il materiale è considerato un rifiuto con tutte le relative conseguenze di ordine amministrativo e penale.

MUD
Il d.l. 18/2020 ha prorogato al 30 giugno 2020:

■ la presentazione della dichiarazione annuale ambientale MUD di cui alla legge 70/1994, con riferimento ai rifiuti del 2019. Si ricorda che sono esonerati dall’obbligo del MUD i produttori di rifiuti non pericolosi derivanti dalle attività di demolizione e costruzione, nonché le imprese che trasportano i propri rifiuti non pericolosi di cui all’art. 212, comma 8, del D.lgs. 152/2006.

ALBO GESTORI AMBIENTALI – CONTRIBUTO ANNUALE E AUTORIZZAZIONI
■ Il versamento del contributo annuale che devono corrispondere le imprese iscritte all’Albo (es. imprese autorizzate per bonifica amianto, bonifica aree inquinate, imprese che trasportano i propri rifiuti ai sensi dell’art. 212 comma 8 del D.Lgs. 152/06).

Inoltre, fino al 15 giugno 2020 conservano la loro validità le autorizzazioni/iscrizioni all’Albo Gestori Ambientali (es. imprese che svolgono attività di raccolta e trasporto di rifiuti; imprese che effettuano attività di bonifica dei siti etc.) in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020.

Al riguardo, il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali ha chiarito che tale proroga non si applica alle autorizzazioni/iscrizioni scadute tra il 31 gennaio 2020 e il 17 marzo 2020 (data di entrata in vigore del d.l. 18/2020) per le quali non era stata presentata domanda di rinnovo.

INDICAZIONE DI REGIONE LOMBARDIA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI NELL’AMBITO DELL’EMERGENZA COVID-19
Regione Lombardia ha precisato che la gestione dei rifiuti costituisce attività di pubblico interesse e pertanto non si applicano le limitazioni emanate dalle competenti Autorità.

In particolare, viene ricordato che, ai sensi dell’art. 177, comma 2 del D.Lgs. 152/2006, la gestione dei rifiuti, sia urbani che speciali, costituisce attività di pubblico interesse, pertanto le limitazioni generali alle attività economiche emanate dalle competenti Autorità non si applicano alle attività di cui all’art. 183, comma 1, lettera n) del medesimo decreto legislativo, fatte salve diverse indicazioni da parte delle Autorità medesime.

Devono, in ogni caso, essere evitati blocchi al trattamento dei rifiuti, in punti della filiera che possano impedire la regolare attività delle imprese.

Regione Lombardia ha precisato, inoltre, che i Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) utilizzati all’interno di attività economiche per la tutela da COVID-19, quali mascherine e guanti, devono essere assimilati agli urbani ed essere quindi conferiti al gestore del servizio nella frazione di rifiuti indifferenziati.

 

RINVIO SCADENZE PER IL SETTORE DELL’AUTOTRASPORTO
Il D.L. 17 marzo 2020, n. 18, c.d. “Cura Italia” ha introdotto delle modifiche per quanto concerne il settore dell’autotrasporto.

In particolare, è stata disposta:

REVISIONE VEICOLI
■ l’autorizzazione a circolare sino al 31 ottobre 2020 per tutti i veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alle attività di revisione (ai sensi dell’art. 80 del Codice della Strada) e alle attività di visita e prova (di cui agli articoli 75 e 78 del Codice della Strada);

PATENTE DI GUIDA
■ la proroga di validità della patente di guida, scaduta o in scadenza successivamente al 17 marzo 2020 (data di pubblicazione del decreto in esame) sino al 31 agosto 2020. A tal proposito si ricorda che è stato firmato un D.M. che prevede la proroga di validità, al 30 giugno 2020, delle carte di qualificazione del conducente (CQC) con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno 2020;

 

DISTRIBUTORI DI CARBURANTI PER USI PRIVATI
■ il differimento al 30 giugno 2020 dell’obbligo di denuncia di esercizio all’Agenzia delle dogane territorialmente competente e di tenuta del registro di carico e scarico da parte degli esercenti apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per usi privati, agricoli ed industriali, collegati a serbatoi la cui capacità globale risulti superiore a 5 metri cubi e non superiore a 10 metri cubi e dei depositi di prodotti energetici assoggettati ad accisa per uso privato, agricolo, industriale aventi capacità superiore a 10 metri cubi e non superiore a 25 metri cubi. Tale adempimento sarebbe decorso dal 1° aprile 2020.

 

PROROGA VALIDITÀ CQC E CERTIFICATI FORMAZIONE ADR
Al fine di assicurare i servizi di trasporto di merci e persone è stato disposto che le carte di qualificazione del conducente (CQC) e i certificati di formazione professionale (CFP) per il trasporto di merci pericolose ADR, con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno 2020, siano prorogati, per il trasporto sull’intero territorio nazionale, fino al 30 giugno 2020.

 

SOSPENSIONE DIVIETO DI CIRCOLAZIONE MEZZI PESANTI
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con D.M. del 13 marzo 2020, ha disposto la sospensione temporanea (valida nei giorni 15 marzo e 22 marzo) dei divieti di circolazione sulle strade extraurbane per i mezzi adibiti al trasporto cose, di massa complessiva autorizzata superiore alle 7, 5 tonnellate (si veda la Circolare RIF. N. 1 del 8 gennaio 2020).

Per i trasporti internazionali i divieti sono sospesi, per ora, senza limiti.

 

REGIONE LOMBARDIA – DISPOSIZIONI IN MATERIA TRIBUTARIA: BOLLO AUTO – ECOTASSA
Regione Lombardia, segnala che con la DGR n. 2965 del 23 marzo 2020 è stata prevista la sospensione del pagamento del Bollo Auto, dell’Ecotassa e della Tassa sulle Concessioni. La sospensione interessa tutti i soggetti che hanno domicilio fiscale, sede legale o sede operativa nel territorio della regione Lombardia.

In particolare, viene prevista la sospensione:

■ degli adempimenti tributari e dei termini dei versamenti con scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020, purché vengano effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020. Misura valida anche per i 10 comuni della ex “zona rossa”, per i quali, in base ai provvedimenti precedentemente assunti, la sospensione dei versamenti decorre a partire dalle scadenze successive al 23 febbraio;

■ della riscossione della rate in scadenza tra il 31 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 dei debiti tributari senza che il contribuente incorra nella decadenza automatica della rateizzazione stessa e purché proceda al pagamento delle rate residue, con cadenza mensile, a decorrere dal 30 giugno 2020. Tale disposizione si applica anche al concessionario Publiservizi Srl per le rateizzazioni in essere.

Resta comunque aperta la possibilità di pagamento per tutti quei contribuenti che volessero assolvere all’obbligo tributario alle scadenze previste, lo stesso vale per i pagamenti in domiciliazione bancaria.


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941