Print Friendly, PDF & Email
Servizio Ambientale - referente: rag. Enrico Massardi
Tel. 030.399133 - Email: enrico.massardi@ancebrescia.it
07.08.2020 - rifiuti

BANDO DI FINANZIAMENTO PER LA PROMOZIONE DEI PROCESSI DI BONIFICA E DI RIGENERAZIONE DEI SITI POTENZIALMENTE CONTAMINATI

Le richieste di incentivi per la redazione e l’esecuzione dei Piani di caratterizzazione e degli Studi di fattibilità potranno essere presentate dal 1 al 30 settembre.

È stata pubblicata, sul BURL n.30, serie ordinaria, del 24 luglio u.s., la D.d.s. n. 8685 del 20 luglio 2020 recante “Approvazione del secondo bando di finanziamento per la promozione dei processi di bonifica e di rigenerazione dei siti potenzialmente contaminati attraverso incentivi a soggetti pubblici e privati non responsabili della contaminazione, per la caratterizzazione e la redazione di studi di fattibilità urbanistico-edilizia”.

La delibera attua quanto previsto dalla D.g.r. n. 3309/2020 che approva i “Criteri per l’assegnazione di incentivi finanziari a soggetti pubblici e privati non responsabili della contaminazione, per la caratterizzazione e la redazione di studi di fattibilità urbanistico-edilizia” in attuazione dell’art. 21ter della l.r. 26/2003.

I destinatari dei contributi sono i soggetti pubblici e privati, non responsabili della contaminazione, proprietari o comunque in possesso di titolo legittimante la detenzione delle aree e i Comuni che intervengono d’ufficio ai sensi dell’art. 250 del d.lgs. n. 152/06.

La dotazione finanziaria del bando è determinata in 500.000 euro; l’importo massimo riconosciuto per ciascuna delle seguenti attività non potrà essere superiore la cifra stabilita, ovvero:

1) per la redazione del Piano di caratterizzazione o integrazione/aggiornamento dello stesso (qualora già approvato alla data di pubblicazione del presente bando sul B.U.R.L. dagli Enti preposti) non potrà essere superiore a 50.000 € (contributo pari al 50% della spesa ammissibile);
2) per l’esecuzione del Piano di caratterizzazione non potrà essere superiore a 100.000 euro (contributo pari al 50% della spesa ammissibile);
3) per la redazione dello Studio di fattibilità urbanistico-edilizia non potrà essere superiore a 25.000 euro (contributo pari al 50% della spesa ammissibile).

Si precisa che gli importi erogati saranno da restituire a Regione Lombardia senza interessi a seguito dell’avvenuta riqualificazione urbanistica dell’area.

È, altresì, definito un numero massimo di domande presentabili per soggetto, come di seguito specificato:

– soggetto pubblico: 4 domande;
– soggetto privato: 2 domande;
– comune che interviene d’ufficio ai sensi dell’art. 250 del d.lgs. n. 152/2006: 4 domande.

Il termine massimo in cui le attività dovranno essere concluse è stabilito in:

– 8 mesi dalla data di impegno finanziario per la redazione o integrazione/aggiornamento del Piano di Caratterizzazione (ai sensi dell’art. 242, comma 3 Titolo V parte IV del d. lgs. n. 152/06);
– 1 anno dalla data di impegno finanziario per l’esecuzione del Piano di Caratterizzazione (l’eventuale proroga dei tempi potrà essere concessa, dietro motivata richiesta, per un periodo non superiore a 8 mesi dal termine sopra indicato);
– 8 mesi dalla data di impegno finanziario per la redazione dello Studio di fattibilità urbanistico-edilizia, anche ai sensi della D.g.r. n. X/5248 del 31.05.2016 “Linee guida per il riutilizzo e la riqualificazione urbanistica delle aree contaminate (art. 21 bis, l.r. n. 26/2003 – Incentivi per la bonifica di siti contaminati)”.

Le richieste di incentivi dovranno essere presentate dalle ore 10:00 dell’1 settembre alle ore 16:00 del 30 settembre 2020; le domande dovranno essere presentate on-line collegandosi al sistema informativo della piattaforma “Bandi Online” raggiungibile all’indirizzo web www bandi regione.lombardia.it.

Il contributo sarà concesso mediante una procedura valutativa a sportello per via telematica, articolata in tre fasi:

– pre-qualifica: fase selettiva automatica relativa all’ammissibilità del soggetto, all’ammissibilità della richiesta, alla correttezza delle modalità di presentazione della domanda e alla completezza documentale;
– valutazione: fase valutativa a cui accederanno esclusivamente le istanze risultate idonee nella fase di pre-qualifca;
– sorteggio: qualora l’ammontare delle domande ammissibili superi la disponibilità del bando, le risorse vengono assegnate mediante sorteggio, sino all’avvenuto esaurimento dei fondi messi a disposizione.

Tale valutazione si concluderà con l’approvazione della graduatoria e l’impegno delle risorse finanziarie, entro 60 giorni dalla data di chiusura del bando.

 

 


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941