IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
Servizio Sindacale – dott. Francesco Zanelli - dott.ssa Sara Zoni
Tel. 030.399133 - Email: francesco.zanelli@ancebrescia.it
23.10.2020 - lavoro

INAIL – ACCESSO AI SERVIZI TRAMITE IDENTITÀ DIGITALI – PIANO DI TRANSIZIONE – CIRCOLARE 19 OTTOBRE 2020, N. 36

L’INAIL, con circolare 19 ottobre 2020, n. 36, ha fornito indicazioni in merito alla previsione, introdotta dal D.L. n. 76/2020, c.d. “Decreto Semplificazioni”, dell’obbligo per le pubbliche amministrazioni di utilizzare esclusivamente le identità digitali per identificare i cittadini che accedono ai servizi in rete e per consentire l’accesso delle imprese e dei professionisti ai medesimi servizi.
L’Istituto ricorda che, al fine di favorire la diffusione dei servizi in rete e agevolarne l’accesso da parte di cittadini e imprese, sono stati istituiti il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale (SPID), la carta d’identità elettronica (CIE) e la carta nazionale dei servizi (CNS).
La transizione verso le identità digitali dei suddetti servizi dovrà concludersi entro il 28 febbraio 2021. Da tale data, le pubbliche amministrazioni non potranno più rilasciare o rinnovare credenziali per l’identificazione e l’accesso dei cittadini ai propri servizi in rete, diverse da SPID, CIE o CNS, fermo restando l’utilizzo di quelle già rilasciate fino alla loro naturale scadenza e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021.
Al fine di rispettare le scadenze fissate dalla legge, l’Istituto ha predisposto un piano per l’attuazione graduale delle nuove modalità di identificazione e accesso ai servizi in rete, delineando alcune fasi in base alla categoria di utenti, come indicate nell’allegato n. 1 della circolare, al quale si rimanda per l’elencazione completa.

Per quanto di interesse, si segnala che:

  • la prima fase riguarda alcune specifiche categorie di soggetti, fra cui i consulenti del lavoro, che, a decorrere dal 1° dicembre 2020, dovranno accedere ai servizi in rete e online dell’Istituto esclusivamente tramite SPID, CIE e CNS. Tale obbligo riguarda sia i nuovi utenti che i soggetti già in possesso delle credenziali Inail.

Per le restanti categorie di utenti, l’accesso ai servizi in rete dell’Inail continuerà a essere consentito con le credenziali già in uso;

  • nella seconda fase, decorrente dal 28 febbraio 2020, l’INAIL non rilascerà più le credenziali di accesso e, pertanto, per i soggetti già registrati e non appartenenti alle categorie indicate nella fase 1, rimarranno valide le credenziali precedentemente rilasciate fino a nuova data, e comunque non oltre il termine del 30 settembre 2021;
  • al termine delle fasi di transizione, dal 1° ottobre 2021, sarà, infine, operativo esclusivamente l’accesso con SPID, CIE e CNS per tutti gli utenti.

In base all’andamento del periodo di transizione, l’Istituto si riserva, peraltro, la possibilità di individuare, nel mese di maggio 2021, una o più ulteriori fasi che riguarderanno le altre categorie di utenti.
L’Istituto, da ultimo, comunica che è possibile rivolgersi al Contact center Inail, al numero 06.6001, o al servizio online “Inail risponde” disponibile nella sezione “Supporto” del portale www.inail.it, per eventuali richieste di assistenza.

 

Allegato:

INAIL circolare_36_2020

 

 

 


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941