IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
Servizio Tecnico - referente: dott.ssa Sara Meschini
Tel. 030.399133 - Email: sara.meschini@ancebrescia.it
02.04.2021 - lavori pubblici

VERIFICHE DI INADEMPIENZA DA EFFETTUARSI DA PARTE DELLA P.A. PRIMA DI DISPORRE PAGAMENTI SUPERIORI A 5.000 EURO SOSPESE SINO AL 30 APRILE 2021

Si è data notizia che i controlli in capo alle stazioni appaltanti imposti alle pubbliche amministrazioni dall’art. 48-bis D.P.R. n. 602/73 prima di effettuare un pagamento di importo superiore a 5mila euro sono sospesi fino al 30 aprile 2021.
Il Decreto-Legge 22 marzo 2021, n. 41 (“Decreto Sostegno”), in vigore dal 23 marzo u.s., prevede tale sospensione. Le pubbliche amministrazioni saranno quindi tenute a verificare se il beneficiario è inadempiente agli obblighi di versamento derivanti dalla notifica di una o più cartelle di pagamento solo dopo tale data.

Dopo una serie di provvedimenti che avevano sospeso fino al 31 gennaio 2021 l’obbligo delle suddette verifiche, il  Decreto-legge 30 gennaio 2021, n.7 aveva infine stabilito un nuovo stop sino al 28 febbraio 2021.

L’articolo 4, comma 1, del Decreto Legge 41/ 2021 interviene ora nuovamente sull’articolo 68 comma 1 del D.L. 17 marzo 2020 n.18 convertito in Legge 24 aprile 2020 n.27 (Decreto “Cura Italia”)  sospendendo i termini dei versamenti, scadenti nel periodo dall’8 marzo 2020 al 30 aprile 2021 derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione.

I soggetti pubblici (amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e le società a prevalente partecipazione pubblica) fino al 30 aprile 2021 effettueranno pagamenti senza dover espletare le verifiche dell’articolo 48 bis.

 

 


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941