IN EVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
11.03.2005 - tributi

AUMENTO DEGLI IMPORTI FISSI DELLE IMPOSTE DI REGISTRO IPOTECARIA E CATASTALE

AUMENTO DEGLI IMPORTI FISSI DELLE IMPOSTE DI REGISTRO IPOTECARIA E CATASTALE AUMENTO DEGLI IMPORTI FISSI DELLE IMPOSTE DI REGISTRO IPOTECARIA E CATASTALE

Con la pubblicazione in G.U. del DL 31 gennaio 2005, n.7, sono entrati definitivamente in vigore dal 1 febbraio 2005, i nuovi importi delle misure fisse delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, applicabili anche ai trasferimenti di abitazioni “prima casa” effettuati dalle imprese di costruzioni
Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.24 del 31 gennaio 2005 del decreto legge 31 gennaio 2005, n.7, sono entrati definitivamente in vigore, dal 1° febbraio 2005, i nuovi importi delle misure fisse, tra l’altro, delle imposte di registro, ipotecaria e catastale.
In particolare, l’art.7 del citato D.L. n.7/2005, in ottemperanza a quanto stabilito dall’art.1, comma 300, della Finanziaria 2005 (legge 30 dicembre 2004, n. 311, ha provveduto ad aggiornare gli importi fissi, oltre che della tassa di concessione governativa, delle tasse ipotecarie e dei diritti speciali catastali, anche delle imposte di registro, ipotecaria e catastale applicabili, tra l’altro, ai trasferimenti immobiliari, ivi compresi quelli effettuati dalle imprese edili assoggettati ad IVA.
In particolare, le imposte fisse di registro, ipotecarie e catastali, in precedenza pari a 129,11 euro ciascuna, vengono elevate ognuna a 168 euro.
L’aumento interessa i trasferimenti effettuati dalle imprese di costruzioni, aventi ad oggetto abitazioni costituenti, per l’acquirente, una “prima casa” (assoggettati ad IVA al 4% ed alle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa)

TABELLA A e TABELLA B

Il D.L. 7/2005 rimanda l’aggiornamento, tra l’altro, di alcuni importi fissi dell’imposta di bollo ad un successivo decreto di natura non regolamentare del Ministro dell’Economia e delle Finanze, i cui effetti decorreranno dal 1° giugno 2005.
Pertanto, sino a tale data, resta immutata la misura dell’imposta applicabile agli atti relativi agli appalti di lavori pubblici.
Tabella A

Imposta
Vecchio importo
(sino al 31 gennaio2005)
Nuovo importo
(dal 1° febbraio 2005)
IVA
4%
4%
Registro
Euro 129,11
Euro 168
Ipotecaria
Euro 129,11
Euro 168
Catastale
Euro 129,11
Euro 168
Totale
IVA 4% + Euro 387,33
IVA 4% + Euro 504
Tabella B

Tipologia di Atti
Vecchio importo
(sino al 31/1/05)
Nuovo importo
(dal 1/2/05)
Compravendita di prima casa soggetta a registro
Registro 3% + Euro 258,22 (registro al 3% + ipotecarie e catastali fisse)
Registro 3% + Euro 336
(registro al 3% + ipotecarie e catastali fisse)
Rogiti a registrazione telematica
Euro 176
(imposta di bollo)
Euro 230
(imposta di bollo)
Consultazione degli elaborati catastali cartacei
Euro 10,32 (mezz’ora)
(tributi speciali catastali)
Euro 10
(al giorno o frazione)
(tributi speciali catastali)
Contratti preliminari (senza acconti o caparra)
Euro 129,11
(imposta di registro)
Euro 168
(imposta di registro)
Contratti di locazione soggetti ad IVA (o imposta minima negli
altri casi)
Euro 51,65
(imposta di registro)
Euro 67
(imposta di registro)
Contratti di comodato
Euro 129,11
(imposta di registro)
Euro 168
(imposta di registro)


ANCE Brescia - Riproduzione e utilizzazione riservata ai sensi dell’art. 65 della Legge n. 633/1941